Associo/dissocio

da Sinestesie (2008)

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

ho lasciato le carte da gioco sparse sul tavolo
il mio bicchiere era un terzo pieno e mezzo vuoto
sono corso sul filo del tempo da te
ma già dimenticavo
l’espressione più cupa di tensione sul cavo
il segnale spezzato che cercavi di inviare a me

io associo/dissocio
e cucio, ricucio
lembi di realtà
ma tu doni austera una maschera alla verità

e le labbra lanciate in un chiasmo non combaciano più
se il contatto è orfano d’amore o figlio del caso
fari alti puntati alla nebbia
senza riuscire mai a scalfirne uno strato
ma ai cigli di strada
i tralicci in filare si ergono a te

io associo/dissocio
mi spengo e brucio
senza credere mai
più in là di ogni bugia che sincera mi dai

non c’è ragione di dire che non c’è
realtà nell’illusione
… e nei tuoi sogni tu corri verso me
e chiami un altro nome