A freddo metterò a fuoco i tuoi occhi

Sono le 23 passate e dagli speakers del mio piccolo studio risuona la versione finale di “Nuvole straniere”. Ho iniziato il mixing dell’album giovedì sera, e tre canzoni sono al momento terminate pre mastering. Ho iniziato da quelle che erano già a buon punto a livello di bilanciamento sonoro, e ho perfezionato (nei limiti del mio possibile) volumi, pan, EQ, compressioni, limiter, gates, bla bla bla. Per il momento sono davvero soddisfatto: sono arrangiamenti veramente complessi se penso che sono stati registrati in un soggiorno, tuttavia suonano molto bene alle mie orecchie. Ci sono invece altre canzoni su cui molto più lavoro sarà necessario, ma occorre come sempre fare un passo alla volta.

Ho fatto una foto al cielo grigio che dominava questo tardo pomeriggio la vista dalla mia finestra londinese e ho ripensato alla fine estate 2009 in cui ho scritto questa canzone. Mi è difficile spiegare nel dettaglio perché, ma ha rappresentato dal primo estante l’epifania che l’età adulta fosse arrivata.

A fra qualche giorno con la prima anteprima dell’album!

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.



Nuvole straniere