Shadowplay

Unknown PleasuresOggi rovistando nel mio archivio 2004-06 ho trovato una canzone di cui avevo dimenticato l’esistenza: è una cover di “Shadowplay” dei Joy Division, da quel capolavoro assoluto che è “Unknown Pleasures”. L’ho registrata nei primi giorni di luglio del 2004 in un momento di grande sconforto… in presa diretta, così come è venuta, con qualche minuscola sovraincisione – come è evidente dalla qualità del suono non eccelsa. Sono passati tre anni e mezzo, ma l’ho trovata molto bella, sofferta e sincera, come il mai troppo compianto Ian Curtis avrebbe voluto. Eccola qua, senza ulteriori commenti.

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.



to the centre of the city where all roads meet / waiting for you / to the depths of the ocean where all hopes sank / searching for you / I was moving through the silence without motion / waiting for you / in a room with a window in the corner / I found truth // in the shadowplay acting out your own death / knowing no more / as the assassins all grouped in four lines / dancing on the floor / and with cold steel odour on their bodies / I made a move to connect / and I could only stare in disbelief as the crowds all left // I did everything / everything I wanted to / I let them use you for their own ends / to the centre of the city in the night / waiting for you / to the centre of the city in the night / waiting for you