Dentro il playback di questa realtà

Cinque giorni a registrare, quattro basi strumentali ad ottimo punto (per non dire praticamente finite), una giornata decisamente no, ascolti silenziosi notturni, pasti a orari improbabili guardando i Griffin, suoni che rimbombano nella mia testa, un nuovo anno dopo un ottimo 2007, pensieri a volte chiari a volte confusi, dettagli minimali in primo piano.

8 thoughts on “Dentro il playback di questa realtà

  1. io non smetterò mai di dire, e non capirò niente di arte :D, che il poster storto è veramente inquietante. ahahah!

  2. Ma non è storto. . è solo caduta la puntina sinistra (credo e spero) o almeno questo è quello che ho notato io quando sono stata lì settimana scorsa. fede, non dirmi che mi sbaglio! (altrimenti la prossima volta, che arriverà presto, lo sistemero’ io a dovere)

  3. a me il poster storto degli Smith piace proprio tanto… lascialo in obliquo Fede, tanto nella vita niente va mai per il verso giusto!Troppo pessimismo cosmico?Sempre meglio di Tonino Guerra che in una nota pubblicità urla:”l’Ottimismo è il sale della vita” poverino!!!!
    Buon lavoro nel tuo studio casalingo….
    PS: l’altro poster è di Faber? belle le matrioske…^_^

  4. ahah ho aperto una discussione sul tuo poster! valentina (LittleGoSlowly è abbastanza geniale!! :)) mi spiace ma è proprio la puntina a tenerlo su così! sì, decisamente meglio di Tonino Guerra e il suo amico Gianni che il profumo della vita lo sentono solo loro!!

  5. Avete preso alla lettera il “dettagli minimali in primo piano” di ferrettiana memoria! La risposta è (mi dispiace deludere qualcuno!): il poster è stato messo appositamente obliquo per simboleggiare le taglienti di parole di Morrissey e i giri diagonali di Johnny Marr. Chi sa di cosa parlo capirà! The Smiths are dead, long live The Smiths.

    PS: sì, l’altro poster è dell’inarrivabile Faber…

  6. FEDE NON MI CONTRADDIRE SAI? :-) SE NO STASERA VEDI !!! elisewin. . ehm . . si mi chiamo proprio così. bello che tu l’abbia scoperto ..baci a tutti. tranne a fede che mi contraddice (è un ukulele!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! GRRRRRRRRRR)

  7. mah…fe’…se in un dato luogo vi sono un numero x=n molto superiore ad un numero y=m e se xy è possibile, se non quasi fortemente desiderato…beh, se poi la y è una sola quindi la scriviamo in maiuscolo Yx, beh spero che ci siamo intesi…se non ci hai capito molto appena posso ti scrivo con calma…
    personalmente il particolare più intrigante a parte la cartina con la scritta “il mondo” che inquieta assai è quella boccietta di profumo con pompetta (almeno questo sembra proprio sotto la cartina e affianco al porta foto) che ricorda alveoli emozionali di ristretto orizzonte…
    Buon Lavoro!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>